Saturday, July 4, 2020
"The Future is Now"


I Social Network ai tempi del Covid-19

In questi lunghi giorni dove tutti dobbiamo stare a casa i social network stanno diventando sempre più fondamentali per tutti…

By Staff , in Social Network , at 28 Marzo 2020 Tag:,

In questi lunghi giorni dove tutti dobbiamo stare a casa i social network stanno diventando sempre più fondamentali per tutti noi. Il web sta rappresentando senza ombra di dubbio uno dei nostri amici più fidati.

I social network ci permettono di rimanere in contatto con i nostri amici, i nostri familiari e tenerci compagnia tutti insieme i questi giorni difficili. Possiamo lanciare i nostri messaggi di solidarietà per i medici e le persone scomparse a causa del Covid-19, in questi giorni spopolano #andratuttobene,#restiamoacasa, #cidivertiamoacasa.

Ma non solo, grazie ai social network possiamo sempre rimanere aggiornati su quello che succede nel mondo, con un via vai di notizie di tutti i tipi. Ovviamente questa è una buona cosa per non restare fuori dal mondo ma bisogna sempre stare attenti a non prendere per oro colato ogni cosa che leggiamo sui social ma approfondire sempre la fonte dell’articolo, perchè purtroppo sui social si annidano molte fake news che potranno farci gioire o spaventarci ma in entrambi i casi ci distoglieranno dalla realtà dei fatti.

In emergenza la comunicazione deve essere autorevole, chiara, tempestiva ma, soprattutto, deve provenire da fonti certe e affidabili. Assicuratevi che ogni notizia che leggete sia emanata da fonti ufficiali delle istituzioni. Come possiamo fare per riconoscere le fake news? Google in questo caso può esserci molto di aiuto, non cadiamo nelle trappole dei titoli urlati e non facciamoci prendere dalla condivisione facile di una notizia di cui non siamo convinti fino in fondo.

Dubitiamo delle fonti sospette e affidiamoci solo a quelle ufficiali.
Diffidare non significa diventare paranoici, o pensare che tutti mentano e vogliano ingannarci: non è vero, e ci sono siti, media o autori che lavorano con attenzione e correttezza. Ma bisogna individuarli, registrarne l’affidabilità, costruirsi una propria mappa di fonti autorevoli e serie: è un impegno faticoso e a cui non siamo abituati (vorremmo leggere i giornali e prendere tutto per buono), ma se si vuole sapere la verità e capire le cose, è necessario. Dubitiamo delle fonti sospette e affidiamoci solo a quelle ufficiali.

Comments


Lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »